Come si fa una consulenza SEO? questi sono i miei passi

Posizionarsi nel web? si parte dalla consulenza SEO! sono una SEO specialist di Lecce e questi sono i miei passi

Quando mi chiedono una consulenza SEO su un Sito o portale web, io come tutti i professionisti di questo settore, compio una serie di passi che mi permetteranno infine di analizzare e studiare gli audit tecnici, gli audit editoriali, quelli strategici necessari a migliorare o a sviluppare ex novo un progetto SEO.

Il tempo che occorre per "Preparare il Lavoro" varia molto, può arrivare anche a 30 giorni. 
Definita l'analisi, inizia il lavoro di equipe. Un SEO fatto bene, infatti, vede la collaborazione e conpartecipazione di più figure professionali: lo sviluppatore, il copywriter, il tecnico (cioè colui che definisce i Link Builder) infine il social PR specialist.
Il SEO rimane comunque un'operazione sterile se non si parte dalla consapevolezza degli obiettivi di business che il committente vuole raggiungere.
Il primo passo che effettuo di fronte ad un nuovo progetto è analizzare l'indirizzo web mediante lo strumento dei dati strutturati offerto online da molte softerhouse, io per il primo approccio trovo utile www.seotesteronline.com che mi permette una visione d'insieme del sito: la scansionabilità delle pagine, le keyword di maggiore riconoscimento, la presenza o meno dei title, tag, e alt, la velocità complessiva di visualizzazione. Il passo successivo è la verifica dei contenuti indicizzati, cioè i contenuti che google legge e segue.
Fatta una prima analisi vado via via ad approfondire avvalendomi della Search console messa a punto da Google e faro di riferimento per tutti coloro che vogliano affrontare questo percorso. L'analisi del Serch ci offre un ventaglio di pagine con il link corrotto... ogni link cieco va "aggiustato", riscritto e riposizionato. Seguo, poi, il percorso valutando le performance del server, mediante gli errori di scansione.
Fa sempre parte dell'analisi preliminare individuare la concorrenza. Individuati i siti che si posizionano con le chiavi di ricerca a cui punto, li studio sia nei contenuti che nella tipologia. Analizzando la concorrenza e comparando le parole chiave è possibile individuare le parole chiave comuni e quelle su cui è necessario puntare con progetti mirati.
A questo punto sono pronta ad una prima stesura dei punti focali, la tabella che vado a creare contiene i dati sensibili delle ricerche fin'ora effettuate e mi permetterà in futuro di determinare gli anchor text, i title per i corner stone e i contenuti editoriali da produrre.
Con il carico di tutte le informazioni in mio possesso inizio a produrre i Titoli di ogni singolo link del sito, ai quali affianco le parole da usare all'interno del contenuto gli elementi multimediali qualora necessari infine gli anchor verso link contestuali e pertinenti. Queste operazioni che qui appaiono di pochi righi porteranno via all'operatore che andrà a riprodurre in contenuti le mia indicazioni giorni... giorni ... e ancora giorni di lavoro.
Sebbene il lavoro Tecnico sia tanto e fondamentale per la buona riuscita del progetto, inizia per me il momento più delicato in fase di consulenza SEO. Una volta che il sito è strutturalmente pronto per essere "cercato" bisogna operare delle scelte strategiche per la segmentazione in topic. I mezzi e gli strumenti con cui ciò può accadere sono molteplici uno è il Comment marketing+ brand bulding pericolosissimo se non si è realmente in grado di farlo; le pubbliche relazioni digitali basate su contenutiad alto impatto pertimenti che offrino visibilità e ... condivisioni social, il link buildin che io non faccio e che sconsiglio fortemente a chiunque perchè può essere un'arma fatale per il vostro traffico.

 

Claudia Stomeo

SEO SPECIALIST 

Fonte: http://www.scenarimagazine.it 

Client: Claudia Stomeo

Tagged under: seo, Marketing, comunicazione

Visit Project